La mia foto
Milano - Porta Venezia ma anche il resto del mondo, Italy
Cerco di parlare un po' d'Architettura, d'Urbanistica, Arte, Lifestyle, Musica e altro anche se non ne ho le qualità

giovedì 12 giugno 2008

TORINO - Grattacielo Regione Piemonte (Fuksas)







Finalmente sono disponibili molte info sul grattacielo della Regione Piemonte di Massimiliano Fuksas.
Queste immagini le ho estrapolate dal pdf che si può trovare anche su Urbanfile.
La torre diventerà il grattacielo più alto d'Italia, 220 metri. Anche a Torino ci son state una marea di polemiche.
Per giunta il progetto prevede anche una serie minore di "grattacielini" alti una settantina di metri.
LA torre, seppur d'aspetto monolitico mi piace abbastanza.


9 commenti:

byb ha detto...

è "monolitico", ma se sarà veramente trasparente come appare nei render, sarà interessante, ed articolato, con tutti qui vuoti e quei piani inclinati.

Aru ha detto...

un progetto che mi è sempre piaciuto, originale e brillante nella sua semplicità. avanti così torino!

FaseRem ha detto...

Mah... da torinese mi sento un po' perplesso. Fuksas quella mattina deve essersi svegliato proprio pieno di idee: facciamo un grattacielo di 200 metri a forma di parallelepipedo! Che lo si metta a Torino o a Singapore o a Vancouver poco importa, tanto il parallelepipedo va sempre, dove lo metti sta. Speriamo che le trasparenze e le linee oblique (magari evidenziate con una illuminazione speciale) lo ravvivino un po'.
Insomma, da un architetto di grido come Fuksas mi sarei aspettato un po' più di creatività. E' che questi studi di grandi architetti sfornano un progetto dopo l'altro, nemmeno fossero palazzinari da villette a schiera. E' solo una mia impressione?

Skymino ha detto...

Mah, mi sa che più grosso sei, più richieste hai.

Fuksas in verticale è quasi una prima volta, almeno in queste dimensioni...


Vedremo.

Lore! ha detto...

Uhm.. non so se mi piace.. effettivamente sembra molto monolitico, ma vorrei vedere dal vivo l'effetto che faranno quei vuoti e quei piani inclinati.

Però.. mi sembra un po' "fuori" dallo stile di Fuksas. O forse lo conosco solo poco..

Lore

ps: domani (beh, in realtà già oggi, venerdì, insomma) dovrebbe esserci sul Corriere, nella parte locale di Milano, un articolo (con grafico) della "nuova milano"..

Anonimo ha detto...

Da torinese sono molto contento che FINALMENTE il grattacielo si faccia; trovo, personalmente, che le critiche di chi non vuole i grattacieli siano ormai fuori luogo e "datate", il futuro del mondo è in verticale e chi vi rinuncia, rinuncua al progresso, cosa che Torino non può permettersi, visto il costante declino... Quindi forza, mi sembra che questo grattacielo apra un piccolo varco di ripresa della città e mi rammarico solo che, dopo tanto parlarne, i tempi per "toccarlo" dal vivo siano eterni, visto che ci vorrà 1 anno solo per aprire il cantiere. Partirei oggi stesso con i lavori, così, magari, avremmo la torre già per le celebrazioni del 2011 e non, purtroppo, solo dopo.

Anonimo ha detto...

No comment : de gustibus ... mi limito a pensare ai torinesi e ai torinesi chi abitano nei paraggi, e che saranno "riqualificati" a dovere ( architettonicamente, si intende!).
Nel sito "www.nongrattiamoilcielo.org" è disponibile una veduta in scala da Cavoretto del torrone . Quel tipo di ricostruzione fotografica odiata dai progettisti. Il manufatto è inserito nel contesto urbano, non su uno sfondo etereo, bluastro: si staglia sullo sfondo delle Alpi.
Buoa visione a tutti.
Nico46

Skymino ha detto...

Secondo me è solo la paura del grattacielo. Cultura americana, non ci appartiene, simbolo di potere e quant'altro. Perché fosse stato un bel campanile di una chiesa o di un santuario il problema del panorama che perde una fetta nn ci sarebbe stata. Secondo me si arricchisce il panorama, Non sarà una cortina di cemento e basta. Proprio nn vi capisco.

manuele varese ha detto...

è una prepotenza assurda questa di fuck(s)ass! ma come si permette ? chi si crede di essere ? i vuoti sono stati i grandi errori dell'architettura post II guerra mondiale. il grattacielo che in modo arrogante vuole metter in ombra il vero ed autentico simbolo di Torino che è la mole, sembra in questo modo precario, in perenne costruzione, con le impalcature ! un grattacielo deve essee compatto, liscio, lineare, senza sporgenze e punti d'ombra !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...