La mia foto
Milano - Porta Venezia ma anche il resto del mondo, Italy
Cerco di parlare un po' d'Architettura, d'Urbanistica, Arte, Lifestyle, Musica e altro anche se non ne ho le qualità

lunedì 22 settembre 2008

Milano- Misteri di Corso Garibaldi

Foto GArBa©

Largo La Foppa da una foto di GArBa degli anni 50, quando ancora gli sventramenti fatti dopo la guerra non avevano cancellato i vecchi edifici.

Mappa anonima, della seconda metà del cinquecento conservata a Roma all'Archivio di San Luca (pubblicata in Gisberto Martelli, La prima pianta geometrica di Milano, Milano 1994)


Grazie a LiveMaps le immagini del corso Garibaldi





Edificio misterioso in rovina all'interno di un cortile


Per chi non è di MIlano non sa che il corso Garibaldi, ora bello e di moda, fino ad una ventina d'anni fa era come una strada di periferia qualunque, dove regnava il caos urbano. Ancora adesso è così, solo che grazie alla sistemazione dei marciapiedi fatta qualche anno fa, l'immagine ne ha giovato.
Devo ammettere che non ricordo di chi sia il piano regolatore che prevedeva sventramenti e allargamento della via, Grande peccato.
A me piace molto corso Garibaldi, mi ha sempre affascinato l'idea del "caos" che vi regna e poterlo risistemare.
Dopo le devastazioni belliche della seconda guerra mondiale la giunta ha pensato bene di allargare la strada e renderla moderna, quindi edifici moderni anni 50/60 han preso posto di vecchi edifici popolari. Per fortuna questo scempio non è stato portato a compimento, ma oramai l'errore qualche traccia l'ha lasciata.
Mi sono incuriosito ieri quando grazie alla foto di Stefano Gusmeroli ho visto il rudere ancora presente nel cortile di un caseggiato vecchio. Perché ancora è in piedi? Così come l'altro edificio in via Tommaso da Cazzaniga, La casa Artisti fratelli Bogani, nel 1910, i fratelli Bogani, ricchi milanesi, fecero costruire proprio per accogliere studi di artisti di diversi settori. Per questo chiesero al progettista una struttura architettonica ad hoc, una delle prime in cemento armato, con ampie vetrate esposte a nord per non avere mai la luce diretta negli studi, terrazzi e giardini.
Perché questi misteri? Perché queste costruzioni non vengono riparate, perché rimangono in quello stato decrepito?
Sicuramente ci saranno mancanza di soldi, speculatori che ci vogliono guadagnare e qualcos'altro.

1 commento:

Ross ha detto...

Per fortuna qualcosa asi è salvato, i cortili vecchia milano sono stupendi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...