La mia foto
Milano - Porta Venezia ma anche il resto del mondo, Italy
Cerco di parlare un po' d'Architettura, d'Urbanistica, Arte, Lifestyle, Musica e altro anche se non ne ho le qualità

mercoledì 12 marzo 2008

Milano - La città strappata

La città strappata, molti milanesi lo sanno che ci sono questi "strappi" nel tessuto urbano perché evidenti, ma tantissimi non se ne sono mai accorti o li ignorano.
Il più evidente è in via Torino, perché passaggio di migliaia di persone ogni giorno, ma a mio avviso il peggiore è in via Brisa.
Questo strappo esiste perché poco prima della 2a guerra mondiale e poi subito dopo i bombardamenti il piano regolatore della città prevedeva una grande arteria di scorrimento che unisse piazza San Babila con piazza Cadorna. Il primo tratto, corso Europa, via Larga e via Albricci son riusciti a farlo, mentre dal dopoguerra il resto è fermo (per fortuna). Si, si sono fermati in piazza Missori e da allora i ruderi della guerra fan bella mostra nel pieno centro della nostra città.
Uno schifo.
Nel "buco" di via Brisa ci sono le uniche tre torri medioevali di Milano completamente o quasi all'abbandono.
Spero tantissimo prima o poi di vedere qualche bel intervento da chiudere in qualche modo questi strappi che non credo si addicano alla nostra città.





Milan - The city Ripped
In Milan centre there is a ripped part of the city lay-out.
This tear exists because before the war land use plan of the city provided a great artery of
scroll to join Piazza San Babila with Piazza Cadorna. Part of it is now Corso Europa, via Larga and via Albricci,
while the rest of it is been stopped from years.
In the "hole" left in via Brisa area there are three medieval towers almost abandonment.
I hope sooner or later to see some beautiful intervention to tear down this sore eye view.









In Rosso ho segnato il percorso della via che avrebbero dovuto aprire nel centro storico di Milano.


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie per la spiega, avevo notato questi sbreghi, ma credevo fossero ssolo della guerra.

luca ha detto...

le grandi arterie di scorrimento vanno bene se passano in mezzo e sopra al niente ma li' di roba ce ne' parecchia .
le idee che avevano prima della guerra erano un po' troppo azzardate , vedi via dei fori imperiali a roma o piazza dante a genova , allo stato attuale delle cose le macchine e' meglio lasciarle a casa e girare con i mezzi pubblici . :-)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...