La mia foto
Milano - Porta Venezia ma anche il resto del mondo, Italy
Cerco di parlare un po' d'Architettura, d'Urbanistica, Arte, Lifestyle, Musica e altro anche se non ne ho le qualità

martedì 4 settembre 2012

Berlino, la città che muta... ma non troppo

Berlin Judisches Museum

Era il 2008 quando sono stato a Berlino l'ultima volta; in precedenza c'ero stato nel 1997 e nel 2004. In effetti di cambiamenti ne ha fatti la città, migliorandosi sempre più, cambiando cuore e centro, dall'alberato Kudamm al più antico e imperiale Mitte. Io adoro questa città. Ha un fascino particolare. Non è bellissima come Parigi o Roma; alcuni palazzi sono così brutti che a fatica li si potrebbe trovare nella peggiore delle periferie italiane, eppure...

Adoro l'idea della ricostruzione, del ricucire spazi urbani. Il mio sogno di architetto mancato è in quella città.

Adoro il quartiere di Hackescher Markt, l'Oranienburger Straße e le vie adiacenti. Berlino ha il fascino di una storia andata e pian piano recuperata. Molti palazzi sono ancora vecchi -"pre"guerre mondiali - e ogni strada pullula di negozi giovani e particolari

In questi anni mi sono reso conto che, dopo il boom iniziale avvenuto dopo la caduta del muro, la città fatica sempre più a ricucirsi: ogni volta spero che i lavori siano ultimati e invece i cantieri e i "buchi" sono sempre lì.
Leipziger Platz in prima posizione, ancora con spazi lasciati vuoti e che aspettano una nuova costruzione che però tarda ad essere fatta, sebbene con piacere abbia visto che finalmente sono partiti i lavori per un mega centro commerciale all'angolo con Leipziger Straße, dove un tempo sorgeva il grande magazzino di Wertheim. Altri clamorosi "vuoti" sono quelli del castello e delle zone adiacenti, ora troppo "vuoti" per dare un senso alla città. Pare che i lavori per la ricostruzione del Castello come più o meno era una volta siano partiti, anche se per me avrebbero anche potuto costruire un edificio che lo sostituisse in maniera moderna, mantenendone magari le volumetrie.

Per il resto consiglio, a tutti coloro che volessero visitare Berlino, i noti capolavori sparsi per la città: la Shell Haus in Reichpietschufer 60, bella e scintillante dal 1932; lo Judisches Museum di Libeskind, una meraviglia; qui la sala delle "teste che urlano" è da brividi; la Dresdner Bank di Frank Gehry in Pariser Platz, edificio che adoro; mentre per le nuove sorprese architettoniche, ho trovato molto bello il palazzo all'angolo tra Dorotheenstraße e Wilhelmstraße, che ha sostituito in modo spettacolare un'orrenda costruzione della DDR; oppure il sinuoso edificio nei pressi della stazione della Friedrichstraße, ora sede della Ernst &Young. Un po' una delusione invece il palazzo JOH3 in Johannisstraße dello studio J. MAYER H. Architects. Me lo aspettavo più "movimentato". Mi è sembrato più che altro un bizzarro rivestimento, anche se nel complesso non è male.

Bellissimo il nuovo edificio grigio-nero in Rosa-Luxemburg-Straße L40 di Roger Bundschuh.
Altri capolavoro terminati già da qualche anno sono gli edifici in Caroline-von-Humboldt-Weg angolo Jägerstraße, abitazioni piccole ma create singolarmente in modo differente, pur mantenendo tutte la stessa volumetria. Le trovo molto belle e divertenti.

Da ultimo, lo STUPENDO museo ritrovato del Neues Museum, ricostruito e restaurato dall'architetto britannico David Chipperfield, che ha voluto mantenere i danni della guerra in evidenza, dando al museo stesso (che contiene peraltro uno dei capolavori massimi dell'arte mondiale, la testa della regina Nefertiti) anche una forte personalità. Da vedere assolutamente.

Consiglio anche un giro in Alte Jakobstraße: bellissimi edifici variegati e tutti nuovi.

Ultimo consiglio: le sere d'estate fate una salto al Clärchens Ballhaus in Auguststraße 24. E' un posto mitico, dove si mangia abbastanza bene e che ha quell'atmosfera così decadente e démodé che adoro.


Shell Haus

JOH3

Neues Museum

Caroline-von-Humboldt-Weg

L40
Alte Jakobstraße

Clärchens Ballhaus





8 commenti:

Anonimo ha detto...

Che bella Berlino, ci sono stato parecchi anni fa, molti luoghi da te citati non li conoscevo, cercherò di tenerne conto per la prossima volta che ci andrò.

Mi piace molto il palazzo nero, se non erro qualche mese fa avevi fatto un post che lo mostrava.

Complimenti

Luca

Lord ha detto...

Pur non essendoci mai incontrati di persona, credo che tu ed io andremmo molto d'accordo e, tra le altre cose, condividiamo anche la passione per Berlino. L'ho sempre messa al primo posto tra le città europee.
E ti confido che nonostante ci sia andato due volte, ho sempre saltato il Neues Museum; a questo punto mi tocca andarci per forza.

Skymino ha detto...

Lord, credo che il museo lo abbiano aperto da poco, comunque a me è piaciuto moltissimo... anche per i contenuti. :D

Lord ha detto...

Ah ecco. Di solito prediligo i musei di arte moderna e quindi poteva anche essere che l'avessi zompato a piè pari volutamente. Comunque spero di tornare presto a Berlino, ma mai più d'inverno; l'ultima volta a -20 proprio è stata un'agonia.

Skymino ha detto...

Lord,ti consiglio il Pergamon e questo, gli altri puoi saltarli... quadri e oggetti NOIOSI.
Ma l'altare di Pergamon è un CAPOLAVORO dell'UMANITA' come la testa della Faraona, valgono la pena solo loro.

Lord ha detto...

Ma il Pergamon l'ho visto! Ti pare che me lo perdevo?!
Quando tornerò, vedrò anche questo.

Skymino ha detto...

AHAHAHAHA, mi pareva strano... :D

Skymino ha detto...

Luca: è vero, avevo fatto un post tempo fa...

http://skyminoshouse.blogspot.it/2010/09/berlino-l40-rosa-luxemburg-platz.html

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...